Gnatologia e bite per gli sportivi

bite sportivo - studio dentistico prampolini

La gnatologia si occupa dei disturbi dell’apparato masticatorio costituito dall’articolazione temporo-mandibolare (giunzione tra mandibola e cranio), muscoli e appoggio delle due arcate dentarie.

Quando esiste uno squilibrio in tale apparato, si crea un contatto anomalo tra le arcate dentarie che può arrivare a generare problematiche dolorose (collo e/o schiena e cefalee). La terapia si avvale di apparecchiature in resina (bite decompressivi) da indossare durante la notte per defatigare la struttura eccessivamente caricata oppure in modo continuativo nelle 24 ore  per simulare una nuova posizione mandibolare dopo risoluzione della sintomatologia (splint stabilizzanti).

IL BITE NELLO SPORT

In diverse discipline sportive la valutazione di una occlusione corretta è condizione essenziale per individuare eventuali problemi che possano influenzare la performance sportiva.

Ogni volta che si stringono i denti, infatti, la postura può tendere ad alterarsi: negli sportivi, in particolare, anche una minima variazione di equilibrio può comportare modifiche dell’intensità, della forza e delle capacità di coordinazione, oltre a causare tensioni muscolari che si ripercuotono negativamente su tutto il corpo, diminuendone le potenzialità atletiche globali.

In questi casi, il bite è in grado di creare un cuscinetto tra le due arcate dentali, riequilibrando il sistema neuro-muscolare.